4,99



Condividi su:

sinossi

«La lupa è una nebbia sottile ma avvolgente, che toglie la vista e nasconde ogni cosa. In Sicilia viene chiamata così. La lupa, non è solo la nebbia della Sicilia, ma il simbolo della centralità del potere, la madre che nutre e fagocita, la prostituta classica, la bestia affamata che uccide e sacrifica anche il proprio sangue.»

Un romanzo dalla trama ampia e non scontata, che svela debolezze umane, che mette a nudo meschinità e rituali mai superati.
Una storia familiare moderna, incastonata in uno scenario unico, dominata dal mare che bagna la Sicilia e si riverbera sulle sue città più illustri.