Ricerca avanzata

Titolo
Corona SDK Videocorso. Modulo avanzato Volume 2
ISBN
9788865747193
Autore
Categoria
Editore

5,99

Condividi su:

sinossi

Videocorsi in ebook: una modalità integrata per la fruizione di contenuti testuali e audio/video. All’interno dell’ebook trovi i link per i video in streaming e il testo riguardante la lezione. Puoi inoltre effettuare il download completo di tutti i video (60 minuti totali), per visualizzarli separatamente e autonomamente, andando alla sezione dedicata. In questa collana di videocorsi integrati in ebook troverai validi strumenti pratici che ti porteranno ad acquisire un’immediata capacità e consapevolezza di utilizzo per metterti nelle condizioni di sviluppare applicazioni efficacemente con Corona SDK partendo da zero. Ogni video è strutturato in obiettivi; ognuno degli obiettivi è propedeutico al successivo e ti permetterà di accrescere progressivamente la tua conoscenza del framework e la tua capacità di sviluppare in modo autonomo applicazioni sempre più complesse e variegate. Se una lezione oppure un obiettivo non ti saranno subito chiari potrai rivederli tutte le volte che desideri senza limiti. Nel secondo volume termineremo lo studio e l’approfondimento di un nuovo approccio alla programmazione a oggetti. Nel secondo esempio invece si focalizzeremo su due strumenti spesso molto utili: l’Alert Dialog per inviare messaggi di qualsiasi natura all’utente e il Set Activity Indicator per mostrare il caricamento o l’avanzamento di un processo. Passeremo quindi a un approfondimento sui widget per il controllo dell’interfaccia, strumenti molto utili a rendere i tuoi progetti più usabili e performanti. Affronteremo poi una tecnica di progettazione del file Config.Lua pensata per realizzare applicazioni universali. Il successivo esempio prevederà invece l’attivazione della vibrazione del dispositivo se presente, direttamente dal codice. Studieremo le funzioni di callback per il modulo, strumenti che ti permettono di rendere il codice più usabile se non desideri un approccio a oggetti. L’ultimo esempio invece sarà un approfondimento sulla generazione di numeri casuali, strumento molto utile ad esempio in simulazioni e videogames.