3,99



Condividi su:

sinossi

L’audioguida racconta la storia, descrive l’architettura e riporta fatti interessanti sull’arco trionfale di Costantino a Roma, posto tra il Colosseo e il Palatino e fatto realizzare dal fondatore di Costantinopoli. L’arco a tre fornici, costruito negli anni 312-315 per celebrare la vittoria di Costantino su Massenzio nella battaglia combattuta presso il ponte Milvio, ma anche il decennale del governo dell’imperatore. L’arco di Costantino è il più tardo dei tre archi trionfali sopravvissuti a Roma. Per decorarlo furono creati nuovi bassorilievi, ma, soprattutto, furono utilizzati elementi decorativi di spoglio, tratti da monumenti più antichi, probabilmente caduti in rovina negli incendi del 283 e del 307 d.C. L’arco di Costantino è come un grosso libro che ci mostra più di due secoli di arte romana. Questa magnifica opera d’arte si è conservata fino ad oggi grazie al fatto che Costantino era considerato il primo imperatore cristiano. Non a caso, nella dedica la sua vittoria è presentata come compimento della volontà di Dio. È per questo che l’arco trionfale non subì il destino di molti monumenti di epoca pagana, benché in esso vi siano tracce di quella cultura. Fino alla fine del XV secolo il monumento venne studiato e restaurato più volte. Nel 1530 Lorenzino de’ Medici fu scacciato da Roma per aver osato mutilare alcune teste delle figure in bassorilievo. Le teste furono reintegrate solo nel XVIII sec. È possibile esaminare il modello in 3D della chiesa ed osservarne il suo interno attraverso la App MuByz. L’audioguida è stata realizzata da professionisti nel campo della storia e dell’arte.

Ascolta la Preview